Author Archives: massimo

Sori cent’anni di immagini

Sabato 15 dicembre alle ore 11 presso l’Oratorio di Sant’Erasmo in Sori  sarà inaugurata la mostra “Sori cent’anni di immagini”  con più di 160 tra foto e  cartoline del paese di Sori  dal 1860 agli anni ’80 del novecento.
In tale occasione  presenteremo il libro “Sori un secolo d’immagini”  edito da De Ferrari Editore, in cui vengono pubblicate tutte le immagini presenti nella mostra.
Il libro è stato curato da Carlo Casaleggio e Aldo Pezzana con la supervisione del Centro Studi Storie di Jeri .
Relatori della  presentazione saranno il Sindaco di Sori, Pierluigi Gardella del Centro Studi e i curatori del libro stesso.
Le fotografie provengono dalla ricca collezione di Carlo Casaleggio mentre le cartoline sono state gentilmente fornite da Sig. Giorgio Leverone.
La mostra resterà aperta  presso l’Oratorio di Sant’Erasmo  dal 15 dicembre al 6 gennaio 2019 dalle ore 16 alle ore 18.
locandinaMostraFotoSori

 

CREDERE PER SCOMMESSA Venerdì 7 dicembre ore 20,45

Venerdì 7 dicembre ore 20,45
Oratorio di Sant’Erasmo
Il Dott. Roberto Giovanni TIMOSSI
filosofo, teologo, giornalista, scrittore
Presenta il suo ultimo libro
CREDERE PER SCOMMESSA
La sfida di Pascal tra matematica e fede
“Un’infinità di vita infinatamente felice o il nulla”
Al termine della presentazione, seguirà dibattito e sarà possibile
acquistare a prezzo scontato il libro
Vi attendiamo numerosi !

Celestina Casapietra presenta CONCERTO LIRICO STRAORDINARIO

«Amo Sori, dove trascorro quasi tutte le mie estati. E l’Oratorio di Sant’Erasmo, a picco sul mare, così bello. Qui mi viene voglia di fare musica, e, per quanto posso, di offrire uno spazio ai cantanti, ai musicisti soprattutto giovani che riesco a conoscere mentre mi fermo qui. Organizzo così, da molti anni, concerti di beneficenza, senza alcuno scopo di lucro. Le prove si trasformano spesso naturalmente in una sorta di Masterclass dove ci tratteniamo a parlare di musica, canto e tecnica senza accorgerci nemmeno del tempo che passa. Non chiedo loro nulla, cerco solo di consigliarli secondo il mio punto di vista, e di offrirgli la mia esperienza di cinquant’anni di palcoscenico: questo mi fa sentire ancora viva, attiva. All’interno dei concerti, poi, mi fa piacere ancora cantare qualche brano da sola o assieme a loro.
La situazione dell’arte e della musica in Italia mi spaventa: poco spazio per la vera cultura, per la formazione dei giovani artisti, soprattutto scarsa rilevanza di queste problematiche da parte dei mezzi d’informazione e di diffusione pubblica. Oggi vogliono cantare tutti tutto e subito, senza un’adeguata preparazione tecnica e vocale. Cosa sarà di questi nostri giovani talenti se nessuno dice loro queste cose? Se non vengono messi in guardia da un meccanismo che li può distruggere? Il mio tentativo è una goccia nel mare, ma io ci credo lo stesso e, finché mi sarà possibile, lo porterò avanti».
Celestina Casapietra

Celestina Casapietra
presenta
CONCERTO LIRICO
STRAORDINARIO
Brani operistici e pianistici
Sumireko Inui, soprano
Federica Repetto, soprano
Cristiana Emoli, mezzosoprano
Silvano Santagata, tenore
Daniele Buttafava, tenore
Andrea Lanzola, baritono
Riccardo Ristori, basso
Enrico Montobbio – Enrico Grillotti, pianoforte
Carlo Oneto, corno

Concerti Venerdì 5 ottobre e Sabato 6 ottobre

 

Questa settimana ci saranno  due concerti all’Oratorio di Sant’Erasmo :
Venerdì 5 ottobre alle ore 21,  la pianista Silvia Zoe Cirillo, terrà il suo concerto di  laurea con un programma di musiche di Claude Debussy.
Il concerto è organizzato in collaborazione con il Conservatorio Nicolò Paganini di Genova.
Sabato 6 ottobre alle ore 21, nell’ambito del programma di concerti organizzato dall’Associazione Musicamica di Genova, avrà luogo il concerto per Flauto e Pianoforte “Fantasia Italiana” 
eseguito dal Duo Chaminade.
Il Duo Chaminade (Caterina d’Amore al flauto e Antonella De Vinco al pianoforte)  nasce dall’incontro di due affermate musiciste campane, con esperienza internazionale. Insieme si sono esibite per importanti Istituzioni concertistiche in numerose città Italiane: Napoli, Roma, Bari, Milano, Matera, Potenza, Capri ed Anacapri, riscuotendo unanimi apprezzamenti di pubblico e di critica. Hanno partecipato al Festival di Bellagio e del Lago di Como in Bellagio,  al Festival Autunno Musicale di Cosenza, , alla Rassegna Internazionale  di concerti, concorsi ed eventi di Noci (Bari), allo Slow Flute Festival  di Parma, al Festival Internazionale di Tarnov in Polonia, tenendo anche concerti per gli Istituti Italiani di cultura di Varsavia, di Cracovia e di Francoforte.
 
L’ingresso per ambedue i concerti è libero

 

Concerto pianoforte di Bruno Medicina

Programma
J.S.Bach – Concerto Italiano BWV 971
I. Allegro II. Andante III. Presto
L.v. Beethoven – Sonata No. 23 Op. 57 in fa- “Appassionata”
I. Allegro assai II. Andante con moto III. Allegro ma non troppo
F.Liszt Leggenda di S.Francesco da Paola che cammina sulle onde
F.Liszt – Vallée d’Obermann da “Années de pèlerinage I”
G.Gershwin – Rhapsody in blue

 

Bruno Medicina, genovese, nato nel 1959, ha effettuato gli studi musicali di Pianoforte con il M° Marco Pasquero e di organo con il M° Attilio Baronti.
Pur non seguendo a tempo pieno la carriera musicale (di professione è trainer e coach) ha sempre mantenuto la passione per lo strumento, che lo porta ad esibirsi spesso in Italia e
all’estero con unanimi consensi di pubblico e di critica.
Coniugando la sua attività professionale con la musica, ha sviluppato un modello di performance (the F.L.O.W.system) che – benché in origine elaborato per migliorare i risultati in campo aziendale e sportivo – si è rivelato particolarmente efficace anche applicato all’esecuzione musicale.
Tiene pertanto da molti anni corsi di perfezionamento dedicati al miglioramento delle performances dei musicisti nell’ambito dell’istituto “Virtuosity Center” da lui fondato e diretto.

Trio Piceno Classica The Greatest Hits

Trio Piceno Classica
The Greatest Hits
Luca Magni Flauto Valentina Perugi Pianoforte Daniela Tremaroli Violoncello
Domenica 5 agosto 2018 ore 21,15

Ingresso gratuito

PROGRAMMA

  • Johann Sebastian Bach (1685-1750) Da Suite n.2 in Si minore Minuetto e Badinerie per flauto e violoncello
  • Ludwig Van Beethoven (1770 – 1827) da Sinfonia n. 6 in fa Allegro ma non troppo op. 68 “Pastorale”
  • Wolfang Amadeus Mozart (1756 – 1791) da Sinfonia n.40 KV 550 in sol minore Allegro Antonin Dvorack (1841 – 1904) Danze slave n.2 e n.7
  • Gaetano Donizetti (1797 – 1848) Sonata in Do maggiore per flauto e pianoforte Largo-Allegro
  • Danza Klezmer per flauto e violoncello (Sec XIX) Bukovina Freilach
  • Piotr IIyich Tchaikovsky (1840 – 1893) Dal balletto “La belle au bois dormant”

SUL MARE, NEL MARE, ATTRAVERSO IL MARE

 

20 quadri dedicati al mare osservato in molti dei suoi aspetti umani e misteriosi, in alcuni dei suoi racconti e in alcune delle sue tragedie.

sulMareNelMareAttraversoIlMare2018_01

Sul mare vive la città di Genova e vi si affacciano i borghi liguri con le loro case, Case che gridano. Le loro finestre sono occhi che guardano lontano e le porte sono bocche che gridano per il vento, il sole e le onde del mare che le agita. Lo stesso vento e lo stesso sole che, in Vento di mare – i miei capelli, scompiglia e colora i capelli che vorrei..

Le case urlano quando scrutano oltre l’orizzonte. Vedono il sangue che colora le acque, che non ristagna sul fondo marino ma sale attraverso le loro mura, raggiunge i tetti e il cielo.

Nel mareesiste un infinito mondo sommerso. Pesci, alghe, osservatori casuali e curiosi (Controcorrente), miti e leggende legati alle acque. Il mare è la culla delle Nereidi, ninfe immortali del mare di indole benevola con 3000 anni di storia, giovani e belle. Alcune delle mie Nereidi incontrano il nostro tempo e indossano i nostri abiti sorgendo da un mare contaminato (La Signore del mare).

Non semplici decorazioni, le Polene o Angeli di legno, poste sulla prua delle navi come totem protettivi, a volte bellissime a volte mostruose, avevano il compito di proteggere i naviganti, incantando o allontanando i demoni del mare. Con la loro bellezza li incantavano, con la loro mostruosità li allontanavano. Il volo della Polena, è un quadro che rappresenta la libertà. Questa Polena non vuole accettare questi ruoli e vola via..

Ne La maschera di Innsmouth, romanzo fantasy legato a un potere marino occulto e ambientato nel Massachusetts, si entra in uno dei tanti racconti legati al mare. E’ la cupa storia di uno sperduto e tetro villaggio, Innsmouth, abitato esclusivamente da persone giovani. Tutti gli abitanti, col trascorrere degli anni, a causa di un antico patto stipulato con le forze del male, si assomigliano sempre più tra loro. Gradualmente si trasformeranno in pesci e si inabisseranno definitivamente nelle profondità del mare.

Attraverso il mare si è sempre svolta e si sta svolgendo la riunificazione dei popoli e lo sterminio di alcuni di essi. Geronimo e Australia rientrano in Colonizzazioni senza ritorno. Popoli annientati da chi li ha invasi. Altri popoli invece sono partiti (Valige di cartone) e altri sono arrivati (Arrivando), senza sterminio di razza ma con la sofferenza che tutti conosciamo.

Due ritratti di donne islamiche, Il velo e Islam, due modi diversi, da parte delle donne, di affrontare l’uomo. Queste donne sanno di non avere potere. Alcune sorridono e si illudono, altre alzano il mento difendendo i valori della tradizione perché sanno che solo così potranno avere un ruolo che solo l’uomo concede. Spesso diventano più feroci dell’uomo stesso e sono le prime a linciare altre donne che invece si ribellano.

Non è uno stato che dà da mangiare all’uomo ma la terra e il mare. Finché ci saranno terra e mare ci saranno strade e ogni strada deve essere percorribile per vivere con dignità. La sopravvivenza della specie è data dalle diversità e noi siamo vivi per questo.

 sulMareNelMareAttraversoIlMare2018_02 sulMareNelMareAttraversoIlMare2018_04 sulMareNelMareAttraversoIlMare2018_03

CONCERTO DI PIANOFORTE Scipione Sangiovanni 18 luglio 2018 ore 21,15

ingresso gratuito

PROGRAMMA

 

W.A. Mozart: Sonata in do maggiore K 330

– Allegro moderato

– Andante cantabile

- Allegretto
M.Mussorgsky: Quadri di un’esposizione

 

S.Sangiovanni : Estate e Inverno, elaborazione da le “Le Quattro Stagioni Porteñe ” di A.Piazzolla

 

Il suo prossimo lavoro discografico, dedicato ad Haendel, sarà pubblicato nell’ottobre 2018 dalla prestigiosa etichetta olandese Brilliant. Sue registrazioni sono state trasmesse da Radio Catalunya, BR-Klassik, Radio Vaticana, Radio 3 e Radio Classica.

Parallelamente all’attività concertistica, si dedica con passione all’insegnamento: ha tenuto masterclass presso l’Accademia di Musica di Zagabria e presso l’Istituto “Vecchi – Tonelli” di Modena. Attualmente è docente di Pianoforte principale presso la sede di Rodi Garganico del Conservatorio “Umberto Giordano” di Foggia.

Scipione Sangiovanni è un artista Kawai dal 2010.

 

CURRICULUM VITAE

La carriera musicale di Scipione Sangiovanni è costellata da numerosi riconoscimenti nell’ambito della Fédération Mondiale des Concours Internationaux de Musique: vincitore del Rina Sala Gallo di Monza e dello Svetislav Stancic di Zagabria, è stato premiato al Premio Jaen, al Maria Canals di Barcellona, al Tbilisi International Piano Competition, al Concurso de Musica da Cidade do Porto, allo José Iturbi di Valencia e allo Scottish di Glasgow. Si è inoltre distinto in alcune tra le più importanti competizioni del mondo: Van Cliburn, Cleveland, Santander e Rubinstein di Tel Aviv. Nel febbraio 2014 conquista il 1° premio al Debut International Piano Competition, riconoscimento che gli apre le porte della Carnegie Hall di New York.

È regolarmente invitato a tenere recital per istituzioni come Serate Musicali e Furcht Pianoforti di Milano, l’Associazione Chopin di Lione, la Gioventù Musicale d’Italia, il Festival Echos del Monferrato, il Festival del XVIII secolo di Lecce; si è inoltre esibito per la HRT (la Radio-Televisione Croata), per la Società del Quartetto di Bergamo, per il Trasimeno Music Festival, per il Festival du Vigan e per il Lago Maggiore Festival.

Nel corso della sua carriera si è esibito in prestigiose sale come il Teatro La Fenice di Venezia, il Teatro Bibiena di Mantova, il Mozarteum di Salisburgo, il Palau de la Musica di Barcellona, la Casa da Musica di Porto, il Megaron Mousikis di Atene, il Centro Nazionale delle Arti di Città del Messico, la Lisinski Hall di Zagabria, la Konzerthaus di Berlino, la Salle Cortot di Parigi, l’Università La Sapienza di Roma, la Sala Verdi del Conservatorio di Milano e la Weill Recital Hall della Carnegie Hall di New York. Il 30 marzo 2015, in occasione del 330° anniversario della nascita di Johann Sebastian Bach, ha tenuto un recital presso il Museo del Teatro alla Scala di Milano sul pianoforte di Franz Liszt. Ha collaborato in qualità di solista con l’Orchestra della Radio-Televisione Croata, con l’Orchestra Sinfonica “Giuseppe Verdi” di Milano, con la Royal Philarmonic Concerto Orchestra di Londra e con l’Orchestra Sinfonica Nazionale di Porto.

CONCERTO DI PIANOFORTE Federica Archetti 9 luglio 2018 ore 21

CONCERTO DI PIANOFORTE

Federica Archetti

9 luglio 2018 ore 21

ORATORIO DI S.ERASMO

SORI

PROGRAMMA

 W. A. Mozart:         Fantasia KV 475.

W. A. Mozart:         Sonata KV 457.

                                      – Molto allegro.

                                      – Adagio.

                                       – Allegro assai.

 

J. S. Bach:                 Toccata BWV 911.

M. Ravel:                  Jeux d’Eau. Très doux.

F. Chopin:                 Studio op. 10 n. 5. Vivace.

F. Mendelssohn:    Fantasia op. 28, “Sonata scozzese”.

                                   - Con moto agitato. – Andante. – Con moto agitato.

                                       – Allegro con moto.


 

FEDERICA ARCHETTI

federica archetti

 

 

 

 

Federica Archetti nasce a Brescia il 19 giugno 1997 e inizia a suonare il pianoforte a soli 5 anni.

Dal 2008, dopo essere risultata vincitrice del Concorso Internazionale “Camillo Togni” di Gussago sia nella propria categoria che come miglior concorrente bresciana, intraprende un’intensa attività concertistica come solista e in formazioni di musica da camera sia in Italia, in particolare in Lombardia e in Liguria, che all’estero, a Vienna, e frequenta numerosi masterclass con il M° Gerardo Chimini e la pianista Hiroko Imai.

Nel luglio di quest’anno ha conseguito brillantemente il Diploma accademico di I livello in pianoforte presso il Conservatorio “Luca Marenzio” di Brescia e attualmente frequenta il Biennio specialistico di II livello in pianoforte sotto la guida del M° Alberto Ranucci.

Nell’ultimo anno Federica ha suonato a quattro mani con la pianista Oksana Kushnerchuk, ha occasione di tenere compagnia, suonando, ai pazienti del Reparto di Oncologia Medica della Fondazione Poliambulanza nell’ambito del progetto “Note per l’Oncologia” e alle persone residenti nelle case di riposo. Siccome Federica frequenta a Genova il corso APIM di musicoterapia, svolgendo il tirocinio, si occupa anche di alcuni pazienti affetti da demenze e da Alzheimer.

Concerto Andrea Bacchetti mercoledì 4 luglio

Sori 4 Luglio 2018 – ore 21
Oratorio Di Sant’Erasmo

Programma

J.S. Bach Ouverture Francese in si min. BWV 832
Fantasia Cromatica e Fuga in re min. BWV 903

W.A. Mozart Adagio in Si min. K 540

F. Schubert Improvviso in la bem. op. 142 n° 2

F. Chopin Notturno op. 9 n° 1
Studio op. 25 n° 2

G. Rossini dai Peccati di Vecchiaia:
Tarantelle pur sang (avec traversèe de la procession)

Mese di Giugno 2018 Appuntamenti

SORI Oratorio di Sant’Erasmo
APPUNTAMENTI DEL MESE DI GIUGNO 2018

Domenica 3 giugno
Festa di Sant’Erasmo
Santa Messa ore 9,30 – Benedizione del Mare – distribuzione gallette benedette -
distribuzione caponadda – nel pomeriggio gara di torte


Mercoledì 6 giugno ore 17,00
Concerto Allievi e Docenti
Liceo Musicale Statale Sandro Pertini
Musiche di Cavazzoni, Pasquini, Kerll, Handel, Bach, Pergolesi, Albinoni, Telemann
Zipoli, Mozart, Battmann


Sabato 16 giugno ore 21,15
Concerti all’Oratorio
Luca Faragli al pianoforte
Musiche di Beethoven – Stravinsky – Chopin – Listz


Giovedì 28 giugno ore 21,15
Concerti all’Oratorio
Ensemble vocale Quinta e Sesta di Genova
“Sing we a chant”
Musiche polifoniche nel suo sviluppo storico in un ampio ventaglio di stili ed autori